Ginkgo Biloba può curare gli acufeni?

ginkgo biloba per acufeniTra i rimedi naturali utilizzabili per curare gli acufeni, viene spesso citato e consigliato il ginkgo biloba. Ma l’estratto dalle foglie di questa pianta è veramente in grado di curare o quanto meno alleviare il ronzio all’orecchio?

 

Cosa è il Ginkgo Biloba?

I vari prodotti in commercio contenenti ginkgo biloba contengono un estratto di una pianta con il medesimo nome. L’estratto dalle foglie di questa pianta è usata da secoli in Cina ed utilizzata anche nella medicina tradizionale occidentale al fine di migliorare il flusso sanguigno.

Anche la medicina occidentale utilizza infatti il Ginkgo Biloba in quanto è utile per il flusso del sangue grazie alle sue capacità di migliorare la microcircolazione periferica,  in particolare quella cerebrale.  Per questo viene utilizzato per trattare o prevenire una serie di problemi del cervello come la perdita di memoria, l’Alzheimer e la demenza, oltre a problemi dei flussi sanguigni come la trombosi e le vene varicose. Siccome tra le possibili cause del fischio all’orecchio rientrano anche problemi neurologici dovuto al flusso sanguigno e nervoso, si è ritenuto che possa aiutare anche i sofferenti di acufeni, o per lo meno coloro per cui la causa è dovuta ad un problema di pressione e flussi sanguigni.

Per le cure si utilizzano soprattutto le foglie della pianta che contengono principi attivi come glicosidi flavoidici (quercetina, kaempferolo, luteolina) e terpeni (ginkgolide, antocianosidi).

utilizzo ginkgo biloba

 

Funziona contro gli acufeni?

Come per altri rimedi naturali, esistono pochi studi sulla reale efficacia del Ginkgo Biloba per l’acufene. La British Tinnitus Association (BTA) ha recentemente diffuso i risultati di una ricerca su 2.000 pazienti sofferenti di acufene, concludendo che il ginkgo biloba non sembra avere effetti particolari sui sintomi, se non un positivo effetto placebo.

Nonostante questa ricerca, è ancora presto per stabilire se il ginkgo sia inefficace contro il ronzio alle orecchie. Esistono infatti numerose testimonianze di persone che ne hanno trovato giovamento. La stessa BTA, nonostante la sua ricerca abbia concluso che il Ginkgo Biloba sembra avere solo un semplice effetto placebo, ha anche dichiarato come molti pazienti abbiano comunque migliorato il loro stato di salute complessivo, tanto da rafforzare il loro stato psicologico anche nei confronti dei sintomi dell’acufene (rendendolo quindi di fatto più sopportabile).

In pratica questa pianta può avere benefici indiretti nell’alleviare il fischio all’orecchio, grazie al fatto di mantenere sani il corpo e la mente, mentre potrebbe avere un effetto positivo diretto per coloro che soffrono di acufeni causati da problemi di pressione e flussi sanguigni. Come sempre il mio consiglio è testarlo gradualmente per vederne gli effetti sulla tua salute e sul ronzio alle orecchie.

 

Come assumere il Ginkgo Biloba

Il Ginkgo Biloba è un integratore sicuro e naturale che si può trovare online o in farmacia in vari formati, principalmente in compresse o capsule. Se ne consiglia l’assunzione di una capsula due volte al giorno lontano dai pasti (in genere mattino e sera). Si trova anche in tintura madre, in questo caso assumerne 35 gocce 3 volte al giorno, sempre lontano dai pasti.  Ci sono anche tisane che però sono da considerare come aggiunta ai trattamenti precedenti.

Meglio evitare di assumerlo insieme a farmaci anticoagulanti in quanto ne aumenta l’effetto (nel caso verifica con il tuo dottore), o con altri farmaci e alimenti quali aglio, salice, paracetamolo (contenuta per esempio nella tachipirina), aspirina, caffeina.

Puoi acquistarlo direttamente online a prezzi convenienti:  Ginkgo biloba

Opt In Image
Vuoi LIBERARTI dal fastidioso fischio all'orecchio?
Ricevi gratuitamente via mail il libro Curare gli Acufeni
Email:
Nome:
 

by Luca

13 commenti… add one

  • Luca che cosa ne pensi di ACUPHEX 120 marca Lynconcepts Advanced Research commercializzato dall BIOVEA ? Io ho appena cominciato ad assumerlo.
    Grazie.

    Reply
  • Non lo conosco, facci sapere.

    Reply
  • Soffro di acufene probabilmente conseguente a un microtrauma pressorio e/o circolatorio da 1 anno; ho riscontrato un lento progressivo attenuamento del fastidio assumendo 1 compressa al giorno di Nimotop 30 e, a cicli intervallati, dell’Acuval Audio in bustine, appunto a base di Ginko.
    Ritengo che l’attenuazione del fischio (sopratutto localizzato nell’orecchio SX) sia assolutamente reale, ma nessun specialista fin’ora consultato a Bologna, mi ha confermato l’effettiva efficacia di tali prodotti.
    L’Acuval contiene anche melatonina, facilitandomi il sonno : non vorrei peraltro abusarne, chiedo pertanto se è possibile sostituire tale integratore con un prodotto a base di solo Ginko.
    Grazie

    Reply
  • ciao Diego. L’unico consiglio che posso darti è di provare, il Ginko in se non ti può fare male per cui prova per un ciclo di una-due settimane. La melatonina nel caso può sostituirla con qualcosa di più naturale e/o con tecniche di rilassamento (se ti sei iscritto per ricevere la guida gratuita sugli acufeni, saprai che c’è anche un ebook gratuito sulle tecniche di rilassamento).

    Reply
  • Salve vorrei un consiglio soffro di un fischio all orecchio destro da circa un mese ho consultato un specialista che mi ha diagnosticato un acufeni .mi ha prescritto di prendere acuval audio bustine ora ho finito tutte le bustine nella scatola circa 14 bustine ma senza miglioramenti siccome la visita di controllo e tra quindici giorni mi consigli di continuare grazie

    Reply
  • scusate, vi sto leggendo da poco, anch’io ho gravi problemi con gli acufeni da più di 10 anni, ma ora sono diventati insopportabili, comunque leggevo che la causa potrebbe essere anche una labirintite virale non curata………possibile??????

    Reply
  • Sì, la labirintite si accompagna spesso ad acufeni, e non è detto che anche dopo averla curata il ronzio smetta. L’importante è non alimentare ansia, che peggiora solo la situazione. Leggi il libro su come rilassarsi e combattere lo stress, lo trovi iscrivendoti al sito (lascia mail e nome nel modulo sotto l’articolo).

    Reply
  • soffro da diversi anni di un fischio continuo ad ambe le orecchie, purtroppo ultimamente il fischio è aumentato, qualcuno di voi conosce qualche rimedio che funzioni veramente? grazie

    Reply
  • ciao Salvatore, se hai letto la guida gratuita (ti basta iscriverti al sito nel modulo a fine articolo) saprai come occorre prima cercare di capirne di più sul tuo acufene: cause, tipologia etc. A questo serve il questionario nella guida gratuita.
    Per i rimedi poi c’è un articolo apposito dove si possono condividere le proprie esperienze (ricordando che ciò che ha funzionato per qualcuno, non è detto funzioni anche per te, vedi il questionario): http://curaacufeni.com/quali-rimedi-hai-provato-per-curare-gli-acufeni

    Reply
  • Anch’io ne soffro da tre anni ,inizialmente prendevo delle gocce 3 volte al giorno, ma senza effetti ,mentre con la musica in sottofondo di notte ho trovato un pochino di sollievo , il nome delle gocce non lo ricordo so solo che erano omeopatiche

    Reply
  • L’otorino mi ha prescritto l’assunzione di 2 bustine di Acuvel al giorno. In quali momenti è consigliato assumerlo?

    Reply
  • Anch’io soffro di acufeni da circa 8 anni. Ho preso il Vessel senza risultati. Ho iniziato da poco il ginko biloba estratto 50:1 ,172.8mg (providing extract standardised to 24% gIngo flavonoids & 6% terpene lactones and providing tHe equivalent of 8640mg gInkgo biloba). 1 compressa al giorno a pranzo + 1 compressa di vitamina C e zinco 3 volte al giorno. Ho lasciato il cardirene da 75 mg che prendevo per migliorare il microcircolo. La notte con l’insonnia devo ricorrere al lexotan che non è più efficace come prima. Che fare?

    Reply
  • Tomasella Roberto March 30, 2017 7:01 pm

    Salve Io Dopo un immersione al lago mi e venuto un fischio all’orecchio che non passa o fatto varie cure ma continuo avere sibilo all’orecchio non passa e già da 2 mesi. cosa mi consigliate??

    Reply

Lascia un commento

Next Post:

Previous Post: